Cittadinanza italiana per residenza

Caratteristiche principali

Doppia cittadinanza: consentita

Durata della procedura: 4 anni

Cittadinanza figli: si, minorenni conviventi

Test di lingua italiana: si

Precedenti penali: ostativi

Assistenza sanitaria italiana: solo residenti

Residenza durante procedura: Italia

Tassazione in Italia: solo residenti

Condizioni di ammissibilità al programma

10 anni di residenza in Italia per cittadini extra UE

4 anni di residenza in Italia per cittadini UE

Assenza di condanne penali italiane ed estere

Servizi dello Studio Legale Aprigliano

Assistenza traduzione e legalizzazione/apostille documenti

Assistenza recupero certificati italiani

Consulenza recupero certificati esteri

Assistenza rettifica errori certificati

Assistenza presentazione della domanda

Assistenza completa per tutta la procedura

Richiesta passaporto

Servizi di concierge*

* Servizi forniti da consulenti esterni allo studio legale.

Caratteristiche

La legge italiana riconosce la possibilità di essere cittadini di più Stati, cioè il diritto di avere la doppia o la plurima cittadinanza. Avere la doppia cittadinanza comporta diversi vantaggi, quali quello di poter vivere in due Stati diversi e viaggiare più liberamente in tutto il mondo. Tali benefici risultano più evidenti per i cittadini di Paesi che, in base alla loro nazionalità, necessitano di un visto di ingresso per entrare in Paesi terzi. Non tutti i passaporti sono uguali tra loro. Alcuni passaporti, tra cui quello Italiano permettono di entrare nella maggior parte dei Paesi del mondo senza visto, mentre altri passaporti non presentano tali privilegi.

Secondo la classifica annuale che valuta l’importanza del passaporto sulla base dei Paesi che si possono visitare senza visto d’ingresso, il passaporto italiano si colloca al 3° posto nel mondo, con accesso a 175 Paesi senza necessità di richiedere il visto (il primo passaporto consente l’accesso a 177 Paesi). Il passaporto italiano permette altresì di viaggiare e stabilirsi in qualsiasi Paese dell’Unione Europea senza particolari formalismi.
Vi sono diversi modi per acquisire la cittadinanza italiana: per matrimonio, per residenza o per discendenza da cittadino italiano. L’acquisizione della cittadinanza italiana garantisce il generale diritto di elettorato attivo e passivo e di ricoprire incarichi o attività che per legge sono riservate ai cittadini italiani, nonché di rivolgersi all’Ambasciata italiana di qualsiasi Paese del mondo in caso di necessità.

Prima di elencare gli altri diritti e doveri derivanti dall’acquisizione della cittadinanza italiana, si deve distinguere tra cittadini italiani residenti in Italia e quelli residenti all’estero.

Tassazione
A tal proposito si precisa che, in materia fiscale, il nostro ordinamento ha adottato sia il principio del “World Wide Taxation”, che quello di “territorialità” dei redditi. I redditi del cittadino residente sono tutti assoggettati a tassazione in Italia, sia quelli prodotti nel nostro Paese che quelli prodotti all’estero, secondo il principio di tassazione mondiale del reddito (“World Wide Taxation”). Il cittadino italiano residente all’estero, invece, dovrà pagare le tasse solo su eventuali redditi prodotti in Italia.

Assistenza sanitaria italiana
Il Servizio Sanitario Nazionale italiano garantisce le cure mediche gratuite a tutti i cittadini italiani residenti nel Paese. Ai cittadini italiani residenti viene rilasciata la tessera sanitaria per mezzo della quale possono accedere alle prestazioni mediche. I cittadini italiani residenti all’estero non possono avere la tessera sanitaria e possono usufruire delle prestazioni mediche in Italia solo in casi di urgenza.

Motivi ostativi
La concessione della cittadinanza italiana per matrimonio o residenza è sottoposta al potere discrezionale della pubblica amministrazione che può rifiutarla nel caso in cui lo straniero abbia commesso dei reati. Tale disposizione non si applica ai richiedenti la cittadinanza per discendenza.

Requisiti temporali
La legge attualmente in vigore prevede diverse tempistiche per poter richiedere la cittadinanza italiana. Nel caso di richiesta di cittadinanza per residenza, lo straniero potrà presentare la richiesta di passaporto italiano dopo 10 anni di residenza in Italia. Tali termini sono ridotti a 4 anni per i cittadini dell’Unione Europea.

Figli e coniuge
I figli del cittadino straniero che richiede la cittadinanza, se minorenni e conviventi con il genitore al momento di concessione della cittadinanza, acquistano automaticamente la cittadinanza italiana. Il coniuge, invece, potrà richiedere la cittadinanza italiana per matrimonio.

Procedura

La richiesta di cittadinanza per residenza può essere presentata dopo 10 anni di possesso del permesso di soggiorno e di residenza ininterrotta in Italia (4 anni per cittadini comunitari). L’interessato dovrà dimostrare inoltre di aver percepito, negli ultimi 3 anni, un reddito minimo superiore a quello previsto per legge (pari all’importo annuale dell’assegno sociale) e una conoscenza certificata della lingua italiana non inferiore al livello B1 (QCER). La procedura di cittadinanza si articola in 3 fasi:

  • Fase 1. Presentazione online della domanda di cittadinanza
  • Fase 2. Deposito alla Prefettura della domanda di cittadinanza e dei documenti in originale
  • Fase 3. Ricezione del decreto di cittadinanza e giuramento

La legge prevede che la procedura di cittadinanza debba concludersi entro 48 mesi dalla data della richiesta.
Aprigliano è una boutique legale italiana leader nel diritto dell’immigrazione e cittadinanza ed è in grado di offrire una serie di servizi integrati e su misura per soddisfare le singole esigenze dei propri clienti. Siamo in grado di assistere i nostri clienti per la presentazione delle domande di cittadinanza in tutta Italia.

Ci prendiamo cura di ogni dettaglio perché riteniamo che raggiungere il risultato voluto dal cliente sia una condizione fondamentale ma non sufficiente. Consideriamo i nostri clienti non dei semplici numeri ma delle persone, ognuna diversa dall’altra per background culturale, carattere ed aspettative. La nostra missione è comprendere le esigenze di ogni persona ed offrirle un servizio personalizzato affinché la procedura di cittadinanza si riveli un’esperienza positiva e senza stress. Contattaci per maggiori informazioni.

Vuoi maggiori informazioni su questo servizio?

Al fine di effettuare uno studio preliminare del suo caso e quindi valutare se può richiedere la cittadinanza italiana per residenza, Le chiediamo gentilmente di rispondere alle domande di seguito riportate:



Indichi la sua attuale cittadinanza

Indichi la città italiana di residenza

Indichi la provincia italiana di residenza

In quale anno ha ottenuto per la prima volta il permesso di soggiorno?


Il permesso di soggiorno è sempre stato rinnovato regolarmente?


Che tipo di permesso di soggiorno possiede?

Se possiede un altro tipo di permesso di soggiorno indicarne la tipologia


In quale anno ha ottenuto per la prima volta il certificato di residenza italiana (iscrizione all'anagrafe)?


E' mai stato cancellato dall'anagrafe?


Ha riportato delle condanne penali in Italia o all'estero?


E' sottoposto a dei procedimenti penali in Italia o all'estero?


E' in possesso di un certificato ufficiale attestante la conoscenza della lingua italiana di livello pari o superiore a B1 (QCER)?


Redditi dichiarati in Italia negli ultimi 3 anni


Autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità e con le modalità di cui all'informativa resa ai sensi del Reg. UE 2016/679

Autorizzo il trattamento dei miei dati per finalità commerciali/marketing.


Durata procedura: 1 anno

In evidenza: Test lingua italiana non richiesto

Durata procedura: 4 anni

In evidenza: Test lingua italiana richiesto

Durata procedura: 1-2 anni

In evidenza: Ricorso al Tribunale Italiano